Fioravanti Thalìa: foto ufficiali



Forse non siamo di fronte all’opera più eclatante di Leonardo Fioravanti, designer e progettista di favolose supercar, ma la Thalìa presentata al Salone di Ginevra propone certamente un nuovo modo di pensare l’abitabilità e la visuale dei passeggeri posteriori.
La Fioravanti Thalìa sfrutta il rialzo della seduta posteriore per creare una zona per i serbatoi dell’idrogeno nel caso di una motorizzazione con le “fuel cells” o delle batterie nel caso di motorizzazione elettrica o ibrida; queste masse importanti trovano la loro collocazione in una zona protetta, più sicura in caso di urti e inoltre rimangono vicino al baricentro per ottimizzare il comportamento dinamico del veicolo.
Lo stesso rialzo di 30 cm permette agli occupanti dei sedili posteriori di godere di un viaggio “in prima fila”, grazie a un secondo parabrezza a loro dedicato.







La carrozzeria si distingue con linee slanciate e dinamiche che contengono delle superfici plastiche e modellate, anteriormente i fari sono delle masse luminescenti che aumentano e diminuiscono d’intensità a seconda delle funzioni interessate, creando sempre un unico disegno.
Posteriormente si è cercata l’integrazione delle diverse funzioni: nello spoiler sono incluse le telecamere sostitutive degli specchietti retrovisori eliminati per ragioni aerodinamiche, le luci di retromarcia retronebbia ed il tergi lunotto sono inseriti in un unico elemento distintivo asimmetrico, il quale contiene anche la maniglia per l’apertura del portellone.
Un vano baule di generose dimensioni che si sviluppa in altezza permette grandi carichi.
Dimensioni: lung.: 4.675 mm.; larg.: 1.880mm.; Alt.: 1.440 mm.; Passo 2.900 mm.

  • shares
  • Mail
32 commenti Aggiorna
Ordina: