Auto a guida autonoma: via libera dal South Australia

Il South Australia si candida in tal modo a diventare una sorta di paradiso per le case interessate a collaudare i prototipi.

La foto di un'auto a guida autonoma

Il ministro dei Trasporti australiano introdurrà quest’oggi una modifica al locale codice della strada, permettendo così alle aziende interessate di collaudare su strada pubblica le vetture a guida autonoma.

La norma si chiama Motor Vehicles (Trials of Automotive Technologies) Amendment Bill e resterà esclusiva per la regione del South Australia, dove però le imprese del settore verranno sottoposte ad obblighi assai meno restrittivi di altre località: il ministro Stephen Mullighan ha spiegato che nessuna strada verrà esclusa dal provvedimento, quando invece altre nazioni offrono solamente porzioni circoscritte di terreno oppure un numero limitato di vie.

La nuova legge costringe però le aziende a presentare domanda scritta con almeno 30 giorni d’anticipo (da inviare al Ministero delle Infrastrutture) ed a stilare un report completo di ciascun test. Mullighan ritiene che il provvedimento garantisca alla regione una posizione privilegiata nel campo della mobilità autonoma, settore che a suo avviso potrebbe valere 90 miliardo di dollari nei prossimi 15 anni.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: