Alfa Romeo: prime foto spia del SUV medio

La base meccanica viene collaudata sotto le spoglie di una 500L decisamente poco ortodossa: è tagliata per aumentare passo e carreggiate.

La prima delle otto Alfa Romeo previste entro il 2018 è diventata in pochi mesi una fra le vetture più interessanti e meglio giudicate. Le premesse invitano a guardare con fiducia ed ottimismo al secondo modello, qui fotografato su strada in veste non ancora definitiva.

E’ il SUV di taglia media, noto al momento con il suo codice di progetto (949), che il Biscione andrà a collocare in quella porzione di segmento oggi monopolizzata dalle case automobilistiche tedesche: il modello andrà pertanto a sfidare le Audi Q5, BMW X3 e Mercedes GLC. Le informazioni sono al momento ridottissime, ma possiamo affidarci ad una serie di indiscrezioni e ricostruire le principali caratteristiche: l’auto dovrebbe arrivare nella seconda metà del 2016 – qualcuno ipotizza al salone di Parigi, in calendario dal 29 settembre al 16 ottobre –, sfrutterà la base meccanica Giorgio e riprenderà interamente i motori della Giulia. Resta in dubbio l’utilizzo del V6 2.9, ma una versione di tal spessore tecnico andrebbe certamente ad accrescere il prestigio del Biscione.

La berlina servirà quale ispirazione anche in materia di stile: il muletto è nient’altro che una vettura laboratorio e non fornisce indicazioni di sorta, ma possiamo comunque aspettarci un trilobo ben definito e linee decisamente pulite. La 949 verrà poi seguita da un secondo SUV, di taglia superiore ed avversario delle Q7, X5 e GLE.

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: