Lo stand Jeep al Salone di Francoforte 2015

Sulla Wrangler è presente anche il beadlock, ovvero un accessorio che evita lo stallonamento di un pneumatico anche quando si viaggia con pressione ridotta.

Sarà infelice il momento in cui dovremo salutare la Jeep Wrangler. Il modello rappresenta di fatto una istituzione e verrà sostituito – così dicono le ultime indiscrezioni – nel 2017, ma prima di allora si concede il lusso di rinnovare (e svecchiare) la propria immagine. Al salone di Francoforte viene pertanto introdotta la versione Rubicon Sunriser.

Si caratterizza per la vernice arancio opaco e monta accessori dedicati, come ad esempio il doppio gancio di traino anteriore, le sospensioni rialzate (di quasi 13 centimetri), le mezze portiere ed i faretti a LED supplementari (a LED sono anche i gruppi ottici principali). I paraurti sono specifici ed ottimizzati per la guida in fuoristrada. In Germania vengono esposte anche le Renegade e Cherokee in allestimento Night Eagle, realizzate entrambe a partire dalla versione Longitude e riconoscibili per il look dalle sfumature dark: i loghi, la griglia anteriore, le cornici dei fendinebbia e le barre al tetto sono in grigio satinato.

I cerchi in lega sono neri, e misurano 17 pollici sulla Renegade e 18 pollici sulla Cherokee. L’ultima special è ancora su base Cherokee e si chiama KrawLer. Il termine allude alla specialità più estrema del fuoristrada sportivo (crawler). L’allestimento prevede una vernice verde opaco, parafanghi allargati, pneumatici da fuoristrada e pedane sottoporta.

  • shares
  • Mail