Stand Abarth al Salone di Francoforte 2015 Live

Abarth 695 biposto Record, Abarth 695 biposto e 595 Yamaha Factory Racing Edition: ecco le novità dello Scorpione alla kermesse tedesca.

La “regina” dello stand Abarth, al Salone di Francoforte 2015, è senza ombra di dubbio la 695 biposto Record… Nell’ottobre del 1965, Carlo Abarth, a bordo della Fiat Abarth “1000 Monoposto Record” Classe G, potenza 105 CV, siglò il record di accelerazione sul quarto di miglio e sui 500 metri. La Abarth 695 biposto Record è la versione che celebra il 50esimo anniversario dell’impresa.

A livello estetico si contraddistingue per la livrea “Giallo Modena”, impreziosito dalle finiture in titanio per il baffo anteriore, le maniglie porta, il maniglione posteriore “Tar Cold Grey” e badge “695 Record” smaltato sulla fiancata e dal cofano in alluminio . All’interno, invece, presenta un’animazione del quadro strumenti specifica, sedili con guscio in carbonio e targhetta numerata. Anche questa serie limitata – soli 133 esemplari come i record detenuti dalla casa dello scorpione- è dotata di cerchi da 18 pollici, impianto frenante Brembo maggiorato e scarico Akrapovic.

Presso lo stand Abarth spicca inoltre l’Abarth 695 biposto colore Grigio Performance opaco, capace di assicurare prestazioni degne di nota: con soli 997 kg di peso e il motore 1.4 T-jet, per la prima volta portato a 190 CV su una vettura stradale, è la vettura con il miglior rapporto peso/potenza (5,2 kg/CV) e la miglior accelerazione (da 0 a 100 km/h in 5,9'') della categoria, raggiungendo una velocità massima di 230 Km/h. La potenza massima viene erogata a 5.500 giri/min e la coppia massima è di 250 Nm a 3.000 giri/min. Inoltre, viene proposto un cambio a innesti frontali (dog ring) con comandi e differenziale autobloccante a dischi e frizioni di derivazione racing, che rende la cambiata talmente immediata che i guidatori esperti non hanno bisogno di usare la frizione salendo di marcia.

La 695 biposto si distingue all'esterno per alcuni elementi più pronunciati e "muscolosi": il paraurti anteriore è stato completamente ridisegnato per garantire la massima portata d'aria, grazie all'ampio inserto aerodinamico in fibra di carbonio, così come il paraurti posteriore, "scolpito" per garantire all'estrattore in fibra di carbonio di ottimizzare i flussi dell'aria e permettere l'installazione del sistema di scarico Abarth by Akrapovic. L'incremento di carreggiata ha richiesto un nuovo "body kit" con passaruota allargati e minigonne specifiche, anche queste ultime con inserto in fibra di carbonio. Il look è poi completato da cerchi OZ da 18 pollici "ultraleggeri".

L’Abitacolo è in pieno stile racing: al rollbar sono agganciate una rete "anti intrusione" per trattenere i bagagli, e le cinture a quattro punti, entrambe dal sapore racing e realizzate da Sabelt. Sempre Sabelt firma i sedili anatomici: sono gli "Abarth Corsa by Sabelt" con guscio in materiale composito o in fibra di carbonio, abbinati a un rivestimento in alcantara elettrosaldata e pelle color titanio, con finiture e colori inediti per una vettura della casa dello Scorpione.

Alla kermesse tedesca non manca poi la nuova Abarth 595 Yamaha Factory Racing Edition, una serie speciale che nasce dalla partnership tra il marchio dello Scorpione e il Team Movistar Yamaha. Abarth e Yamaha, per realizzare questa vettura, hanno collaborato elaborando la vettura come solitamente si elabora una moto da corsa lavorando su: potenza del motore (da 140cv a 160cv) e filtro BMC, sospensioni e ammortizzatori(ammortizzatori anteriori e posteriori Koni con valvola FSD e molle Eibach), cerchi in lega da 17 pollici e lo scarico Record Monza. I vetri privacy completano gli esterni, mentre all’interno si trovano il volante in pelle a fondo piatto, i sedili in pelle e i pedali in alluminio. La Abarth 595 Yamaha Factory Racing Edition sarà disponibile in sei colori. La vettura adotta inoltre il kit per le sospensioni Abarth Koni, che comprende ammortizzatori anteriori e posteriori con valvola FSD e molle ribassate Eibach sia anteriori sia posteriori.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: