Stand Porsche al Salone di Francoforte 2015 Live

Alla ricerca della sportività efficiente; ed in attesa di quella "green"...

Passato, presente e futuro di un marchio a distanza di pochi centimetri fra loro: sembra essere questo il messaggio dello stand Porsche al Salone di Francoforte 2015. Infatti le 2 principali novità, la rinnovata 911 e la Mission E concept, sono insieme una perfetta “sintesi temporale”: la Nove-Undici, da sempre la sportiva più iconica, si è ormai convertita ai motori sovralimentati mediante turbo, salutando quasi definitivamente gli atmosferici. Il “domani” del marchio passa invece per la Mission E, concept che anticipa nelle forme quella che sembra essere una baby-Panamera e che fa già i conti con le esigenze di sportività e mobilità elettrica che verranno nei prossimi anni.

Il nuovo 6 cilindri boxer 3.0 turbo della 911 MY 2016 è disponibile in due livelli di potenza per Carrera e Carrera S. La prima dichiara 370 CV e 450 Nm di coppia motrice, mentre le “esse” conta su 420 CV e 500 Nm: nonostante i numeri da supercar l'efficienza cresce del 12% rispetto ai modelli precedenti. La Carrera passa da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi (-0,2 secondi) e raggiunge la velocità massima di 295 (+6 km/h), prestazioni di poco inferiori rispetto alla Carrera S; a quest’ultima bastano 3,9 secondi per lo 0-100 km/h (-0,2 secondi) ed allunga fino alla velocità di 308 km/h (+4 km/h).

La Mission E è invece spinta da 2 motori elettrici sincroni a magneti permanenti, capaci di 600 CV di potenza. Permettono alla “E” di bruciare lo 0-100 km/h in 3,5 secondi e di toccare i 200 km/h in meno di 12 secondi. Da supercar anche le batterie: assicurano un'autonomia di 500 km e bastano appena 15 minuti per “riempirle” all'80%; merito del "Porsche Turbo Charging system".

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: