Renault Megane: prime immagini dal vivo

La gamma motori includerà dal 2017 una piattaforma ibrida a gasolio, da 3 l/100km e 76 g/km di CO2.

E’ la prima vettura del segmento C ad introdurre l’head up display a colori. E’ anche la prima a montare un quadro strumenti digitale, e nessun’altra media conta su un display ampio 8,7 pollici. Queste non sono però le uniche armi a disposizione della nuova Renault Megane: il modello vanta un’abitabilità – così almeno recita la nota stampa – ai vertici della categoria ed offre un bagagliaio da 434 litri, il secondo più voluminoso del segmento.

La media francese è lunga 4.359 mm (+64 mm rispetto alla serie precedente) e guadagna 28 mm nella misura del passo (2.669 mm), ha carreggiate anteriori e posteriori allargate di 47 mm (1.591 mm) e 39 mm (1.586 mm) e perde invece 25 mm in altezza (1.447 mm). L’impianto telematico conta su un monitor touch 7 da pollici oppure su un più ampio schermo da 8,7 pollici, optional, posizionato in senso verticale e personalizzabile dal conducente: chi guida può impostare tre schermate preferite e selezionare app dedicate. La gamma motori include unità benzina e diesel, da 90 a 205 CV, ai quali dal 2017 si aggiungerà un ibrido a gasolio: Renault stima consumi nell’ordine dei 3 l/100 km ed emissioni pari a 76 g/km.

Al lancio saranno proposti benzina da 100, 130 e 205 CV e diesel da 90, 110 e 130 CV. La meno prestante fra le diesel emette 86 g/km di CO2 e verrà pertanto inserita nella schiera di modelli eco2, sigla riservata dalla Losanga ad i suoi modelli più efficienti. Il doppia frizione DCT è di serie esclusivamente sulla GT, che da parte sua offre anche le quattro ruote sterzanti, i cerchi in lega da 18 pollici ed uno specifico kit carrozzeria. La Renault Megane arriverà nelle concessionarie ad inizio 2016.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: