Porsche Mission E concept

Anticipa la baby-Panamera?

Al Salone di Francoforte 2015 Porsche presenta la Mission E concept, studio per una berlina più piccola rispetto alla Panamera e spinta da 2 motori elettrici sincroni a magneti permanenti. E che motori! Eroga 600 CV di potenza e permette alla “E” di accelerare da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi e toccare i 200 km/h in meno di 12 secondi. Da supercar anche le batterie: permettono un'autonomia di 500 km, ma a stupire è la velocità di ricarica; bastano appena 15 minuti per “riempirle” all'80%; merito del "Porsche Turbo Charging system" e di un impianto elettrico di bordo da 800 Volt, lo stesso che permette la ricarica da prese elettriche domestiche nonché la ricarica wireless. Inoltre, secondo quanto dichiarato dal costruttore, la E concept sarebbe in grado di girare al Nürburgring in meno di 8 minuti…

La Mission E è alta appena 130 cm, come una 911, ed è realizzata con materiali come alluminio, acciaio e CFRP e vanta cerchi in lega in fibra di carbonio (da 21 e 22 pollici). I propulsori sono derivati da quelli equipaggiati dalla 919 Hybrid che corre in categoria LMP1 e collegati alle 4 ruote sterzanti. Le batterie sono disposte sul fondo dell’auto per mantenere il bilanciamento dei pesi ottimale e garantire che il centro di gravità sia particolarmente basso. Le modalità di guida e le informazioni di bordo vengono visualizzati su schermi 3D che adattano le immagini in base alla posizione del guidatore per assicurare la massima visibilità, dando maggiore risalto alle informazioni osservate dal guidatore: lo sguardo del driver è infatti costantemente monitorato ed interpretato da specifiche telecamere di bordo.

La plancia è basata su un sistema olografico comprensivo di app con comandi in tre dimensioni per infotainment, navigazione, climatizzazione, contatti e parametri del veicolo. L’auto è inoltre dotata del sistema di riconoscimento dei comandi gestuali, mentre l'accesso alle funzioni è possibile anche da pc o smartphone grazie al sistema Porsche Car Connect: quest’ultimo consente anche di inviare alla Mission E itinerari preimpostati o di gestire gli intervalli di manutenzione.

  • shares
  • Mail
34 commenti Aggiorna
Ordina: