Mitsubishi: restyling per l'Outlander PHEV

Il SUV cambia faccia e si ispira al prototipo Outlander PHEV Concept-S. Lo vedremo al salone di Francoforte.

La rinnovata Mitsubishi Outlander

L’aggiornamento introdotto per il Mitsubishi Outlander viene oggi esteso anche alla versione PHEV. Debutta quindi la mascherina Dynamic Shield, montata per la prima volta sull’Outlander PHEV Concept-S e dalle forme assai più incisive rispetto al vecchio fascione. Il restyling introduce poi nuove luci a LED diurne, fanali posteriori dallo stile rinnovato (anch’essi a LED), cerchi in lega da 18 pollici ad effetto bicolore ed una serie di componenti estetici, fra cui ad esempio lo scivolo (skid plate) a protezione del motore e le minigonne laterali.

La versione 2016 cambia anche nell’abitacolo, dove le migliorie restano limitate a particolari secondari: il volante è ora del tipo a quattro razze, la strumentazione consta di indicatori ridisegnati e cambiano i materiali dei sedili. Più interessanti sono le 30 modifiche introdotte per aumentare la silenziosità di bordo, come ad esempio i più estesi pannelli fono-assorbenti e le nuove guarnizioni delle porte, che migliorano – così recita la nota stampa – il rumore prodotto alla chiusura. I tecnici hanno poi modificato le impostazioni dello sterzo, delle sospensioni anteriori e della piattaforma ibrida, che produce ora 42 grammi di CO2 al chilometro (-2 g/km).

Impiega il 2.0 benzina ed una coppia di motori elettrici a magneti permanenti, alimentati da una batteria agli ioni di litio con capacità di 12 kWh. Vanta una potenza complessiva di 203 CV ed impiega 11 secondi per far si che l'auto raggiunga i cento all’ora con partenza da fermo. La dotazione include ora il Mitigation System ed il Multi-around Monitor. Il rinnovato Outlander sarà presente al salone di Francoforte (15-27 settembre).

  • shares
  • Mail