Uber: accordo con Arizona University per auto a guida autonoma

La discussa azienda ha anche manifestato l'interesse a testare le proprie vetture nello stato americano

Uber

Uber – Le polemiche e le proteste non si placano nel mondo su Uber, ma la società americana prosegue il suo piano di sviluppo e pensa alle auto a guida autonoma, come stanno già facendo Google e Apple. L’azienda ha annunciato una partnership con Arizona University, proprio nell’ottica di realizzare la propria vettura senza conducente.

L’università, infatti, è notoriamente specializzata nel mapping e nei sensori ottici, due elementi fondamentali per le ‘self-driving car’. La partnership è finalizzata a “migliorare le immagini scannerizzate dai veicoli – ha dichiarato Brian McClendon, vicepresidente del settore tecnologia di Uber - e per aumentare le caratteristiche legate alla sicurezza”.

Inoltre, Uber ha dichiarato di voler testare i propri veicoli proprio in Arizona, precisamente nella città di Tucson, dopo aver ricevuto il parere favorevole del governatore dello stato americano. “La nostra amministrazione ha sempre avuto lo scopo di aiutare le aziende del 21° secolo a crescere – la nota di Doug Doceye ad avere successo nel nostro stato”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail