Diminuiscono i decessi in auto: negli Stati Uniti non è più la prima causa di morte

incidente_auto

Una ricerca pubblicata sull’American Journal of Public Health rivela come dal 2000 al 2009 le morti in seguito ad incidenti automobilistici abbiano ucciso meno persone rispetto ai suicidi, che diventano dunque la principale causa di mortalità negli Stati Uniti. La ricerca è ovviamente riferita ad un ambito nazionale, ma si rivela particolarmente significativa in quanto dimostra che il numero di decessi in seguito a sinistri è in costante diminuzione: nel periodo esaminato si è registrata una flessione del 25%, in controtendenza rispetto al preoccupante +15% dei suicidi ed al gravissimo +128% degli avvelenamenti (da droghe e sostanze medicinali).

Autoblog.com sottolinea giustamente che il -25% rappresenta solo un valore parziale, sì incoraggiante ma non per questo definitivo: durante i 9 anni presi in esame sono migliorati i sistemi di sicurezza, l’età media del parco circolante è diminuita e si è ridotto anche il numero di automobili presenti sulle strade. L’ottimo valore deve quindi essere supportato da statistiche altrettanto positive ma riferite ad un lasso temporale più esteso. Solo allora potremo commentare il trend con maggiore serenità...

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: