Stella Lux percorre oltre 1.000 chilometri grazie all'energia solare

I team sono in gara dalle 08.00 alle 17.00 e devono necessariamente attraversare sette checkpoint. Vince chi arriva a Melbourne nel minor tempo possibile, tagliando l'Australia in senso trasversale.

La World Solar Challenge (18-25 ottobre 2015) è una gara di 3.000 chilometri organizzata in Australia, a cui partecipano vetture alimentate solamente da energia solare. Il regolamento impone tre categorie: sono iscritti alla Challenger quei modelli disegnati espressamente per raggiungere l’efficienza aerodinamica, le Cruiser devono offrire invece la massima praticità ed i veicoli della classe Adventure possono aver già partecipato ad altre competizioni.

L’automobile più innovativa sembra essere la Stella Lux, olandese di Eindhoven, realizzata da 21 studenti (iscritti alla Technical University della città) e capace di garantire un’autonomia superiore a 1.000 chilometri. Ciò per merito di alcune soluzioni tecniche particolarmente innovative: il tetto ospita 5,8 metri quadrati di pannelli fotovoltaici ad alto rendimento, l’utilizzo di alluminio e fibra di carbonio mantiene il peso entro i quattro quintali (375 chili) e l’impianto Solar Navigation suggerisce il percorso migliore in base alle condizioni atmosferiche.

L’aerodinamica si rivela particolarmente vantaggiosa, ed una batteria da 15 kW fornisce energia qualora il cielo sia coperto. Stella Lux va considerata un’evoluzione di Stella, prototipo risalente al 2013 – la gara è biennale – e capace di prestazioni inferiori: Wired rivela che l’autonomia massima non oltrepassava i 780 chilometri.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: