Volkswagen è interessata ai cerchi in fibra di carbonio?

I nuovi cerchi in lega saranno più leggeri del 40% rispetto a ruote in alluminio forgiato e aiuteranno allo stesso tempo a migliorare l'assorbimento delle asperità.

Un cerchio in fibra di carbonio

Koenigsegg è finora l’unica casa automobilistica ad utilizzare fibra di carbonio per i cerchi in lega delle sue vetture: garantiscono un risparmio di 5 chili rispetto alle ruote tradizionali e sono talmente leggere che questa persona le lancia in aria con estrema naturalezza.

Alla tecnologia stanno lavorando anche la tedesca ThyssenKrupp Carbon Components e la statunitense Maxion Wheels, che hanno raggiunto un accordo per sviluppare e mettere in commercio ruote ultra-leggere in alluminio e fibra di carbonio per automobili di fascia altissima. Le informazioni al momento sono contenute, ma il documento stampa rivela che la tecnologia può garantire un sensibile risparmio in termini di peso: si parla addirittura di un meno 40% rispetto a cerchi in lega in alluminio forgiato. Allo stesso tempo vengono citati notevoli benefici in materia di assorbimento delle asperità, elemento che porta ad un calo delle vibrazioni e ad un contenimento del rumore prodotto.

Le due aziende hanno già realizzato diversi prototipi, collaudati su vetture di lusso o SUV. Interessante è l’accenno ad una collaborazione con il gruppo Volkswagen, i cui tecnici stanno provando varie soluzioni beta su uno specifico prototipo. Non sappiamo al momento quando i nuovi cerchi in lega verranno introdotti sul mercato.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: