Il concessionario si riprende le auto non pagate della Polizia Locale

Ritirate sei mesi fa e non ancora pagate, il concessionario ha deciso di riprendersi il maltolto.

autosequestrate

Domenico Tuccillo è il primo cittadino di Afragola, una cittadina che dista pochi chilometri da Napoli. Come riportato da Il Mattino, aveva ricevuto nel mese scorso un provvedimento di sequestro per una Fiat Punto e una Bravo che il comune aveva preso in dotazione alla Polizia Locale. Ma come mai un ente che di norma dispone sequestri questa volta si trova esso stesso a subirne uno? È successo che le auto, ritirate dall'amministrazione comunale sei mesi fa, non sono ancora state saldate al concessionario che le ha vendute, il quale vantava per questo motivo un credito di 27.000 euro.

Così il salonista, stufo di aspettare il pagamento dovuto dal comune di Afragola, ha proceduto per vie legali, e non avendo ricevuto nemmeno un acconto o un proposta di pagamento dilazionato, per mezzo del proprio avvocato, ha inviato due carri attrezzi a riprendersi le sue vetture.

La Bravo è stata caricata presso il parcheggio del comando della Polizia Locale, dove si trovava parcheggiata, mentre la Punto è stata recuperata per strada, nel bel mezzo del servizio di normale pattugliamento, con tanto di agenti a bordo, che purtroppo, loro malgrado, sono rimasti a piedi.

  • shares
  • Mail