Corvette: inizia il restauro dell'esemplare 1 milione

Cinque degli otto esemplari non verranno restaurati, mentre altri due saranno rimessi (quasi) a nuovo.

I tecnici del General Motors Design Center stanno lavorando da alcuni giorni al ripristino della Corvette (C4) numero 1 milione, andata parzialmente distrutta quando crollò il pavimento del National Corvette Museum di Bowling Green (Stati Uniti). Vi ricorderete sicuramente la vicenda: il 12 febbraio 2014 franò la pavimentazione della sala in cui erano esposti modelli di notevole significato, come l’esemplare oggi in corso di restauro oppure l’unità per celebrare i 40 anni del modello.

I Vigili del Fuoco ripescarono otto esemplari: sei di questi erano stati donati alla struttura, mentre due erano in prestito dalla casa madre. General Motors ed i vertici del museo hanno deciso di restaurarne solo tre, lasciando in esposizione le rimanenti cinque: verranno parcheggiate all’interno di una sala allestita per ricordare il crollo.

Le otto Corvette sono un esemplare nero del 1962, una Pace Car del 1984, la Corvette numero 1 milione (1992), una ZR1 Spyder del 1993, una Mallett Hammer (2001) su base Z06, la Corvette numero 1.5 milioni (2009), una ZR1 Blue Devil (2009) ed un esemplare realizzato per il 40° anniversario (1993). Il valore complessivo è superiore al milione di dollari. Gli esperti di GM hanno già rimesso a nuovo la ZR1 ed inizieranno presto a lavorare sulla Corvette del 1962.

  • shares
  • Mail