Multato per avere aiutato la vecchietta

Il vigile, nonostante le suppliche, si è dimostrato cocciutamente irremovibile.

Parcheggio disabili

Ha dell'incredibile quanto accaduto a Drew Hollinshead, uno studente inglese di 21 anni. Il ragazzo stava guidando tranquillamente, quando ad un certo punto nota davanti a sé una anziana signora riversa sul selciato, caduta poco prima.

Agendo come farebbe una qualsiasi persona di buon senso, Hollinshead ferma la sua auto in tutta fretta per fiondarsi dalla vecchina, sincerarsi delle sue condizioni e aiutarla a rialzarsi in piedi. Quando però ritorna alla macchina trova sul parabrezza un'inspiegabile multa della "modica" cifra di 70 sterline per avere parcheggiato in un posto riservato ai portatori di handicap.

Sono stato punito per essere andato ad aiutare una persona. È semplicemente ridicolo.

Il giovane automobilista ovviamente chiede incredulo il perché della contravvenzione all'agente ancora presente. Dal momento che la sosta era durata pochissimo di sicuro aveva visto con i propri occhi che l'infrazione era dovuta ad un motivo più che valido, senza contare il fatto che, nonostante l'auto di Hollishead, rimanevano ancora tre posti liberi. Il vigile ha risposto che "la cosa non gli creava così tanta soddisfazione" e Margaret Leslie, responsabile della gestione dei parcheggi, ha comunicato che il povero automobilista se vorrà potrà fare ricorso e questo verrà esaminato come tutti gli altri.

È più grottesca la risposta del vigile o della signora Leslie?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: