Abolito il PRA e altre novità in arrivo!

Dalle anticipazioni sulla bozza del Governo sono filtrate oggi sui principali quotidiani una serie di norme che dovrebbero rendere più flessibile e aperto anche il mercato dell'auto.

Una delle norme prevede l'abolizione del Pra, il pubblico registro dell'auto; verrebbe quindi a cadere la duplicazione con l'archivio della Motorizzazione e si semplificherebbe la commercializzazione delle auto: fino a oggi infatti solo l'iscrizione al Pra certifica la proprietà di un veicolo.

Per quanto riguarda "l'incubo" benzina, è previsto invece che le società che gestiscono i distributori dovranno informare i cittadini sui prezzi di vendita praticati dai distributori su strade e autostrade come all'estero. Inoltre il carburante potrà essere venduto anche negli esercizi commerciali e non solo presso i distributori.

Nel campo assicurativo sarà invece tolta l'esclusiva per gli agenti di assicurazione; le assicurazioni, in caso di nuova polizza, non potranno assegnare una classe di merito più sfavorevole rispetto a quella risultante dall'ultimo attestato di rischio (era ora!).

Infine saranno puniti con multe di un minimo di 375 euro fino ad un massimo di 1.433 euro tutti coloro che "truccheranno" i motori di auto, moto e motorini, oltre al ritiro del libretto di circolazione.

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail
158 commenti Aggiorna
Ordina: