Toyota Prius restyling: foto spia

Introdotta nel 2004, la Prius ha rappresentato il primo coraggioso tentativo di proporre un'auto che fosse davvero in grado di offrire un risultato significativo nella lotta contro l'inquinamento. Tentativo andato, a quanto sembra, a buon fine: manca ancora, nel mondo, un'auto che sia in grado di ostacolarne il successo (è l'auto ibrida più di successo negli Stati Uniti).

Grazie all'abbinamento tra un motore a benzina e un'unità a propulsione elettrica la Prius, a dispetto di un design futurista e, forse, un po' troppo audace, consente agli automobilisti di diventare un po' "virtuosi" dal lato dell'impatto ambientale.

Per il 2008 la Prius è attesa con sostanziose novità: il motore a benzina passerà da 1,5 a 1,8 litri di cilindrata mentre il motore elettrico (in termini tecnici Hybrid Sinergy Drive), ulteriormente migliorato, consentirà una più ampia percorrenza.
In Giappone la Prius sarà proposta con la sola trazione anteriore o integrale. E' allo studio, inoltre, un pannello solare sul tetto (per la ricarica dell'unità elettrica) e un sistema di ricarica delle batterie tipo "plug-in".

Via | Worldcarfans

  • shares
  • Mail
117 commenti Aggiorna
Ordina: