Ferrari 348 di... ?


Qualche giorno fa, duranta una visita "ufficiale" in un classico (per un appassionato del genere) luogo di perdizione, tra tante straordinarie e tentazioni, una ha colpito la nostra attenzione in modo particolare.

Non si può non riconoscere in questa stupenda berlinetta, una Ferrari 348 TB ("Trasversale Berlinetta), automobile non sempre capita dai collezionisti delle rosse. Alcuni che, a suo tempo, l'acquistarono, si lamentavano del telaio, non all'altezza delle sue prestazioni (montava un 8 cilindri a V da 3.405 cc, 300 Cv, 275 km/h, 0-100 in 5"). Altri, ne criticavano le qualità dinamiche: difficile da portare al limite, scarsamente confortevole (niente servosterzo, niente ABS). Gli ultimi, invece, non gradivano quel design così poco vicino alla 328, sua illustre progenitrice (portatrice "sana", per altro, della classica fanaleria posteriore con due coppie di fari tondi, praticamente una firma!).

Ci fu chi pensò di dare un tocco di esclusività a un prodotto già di per sé costoso, esclusivo, particolare. Siamo sicuri che pochissimi di voi (sicuramente quelli che hanno la foto di Enzo Ferrari sul comodino accanto al letto!) hanno capito chi è l'autore di questa preparazione. Altrimenti, girando pagina, ve lo diciamo noi...

Si tratta di una preparazione di Zagato. Il carrozziere/designer milanese (ha sede alle porte di Milano venendo da Varese), confonde la sua operatività con il percorso storico dell'evoluzionismo automobilistico. Già negli anni Trenta carrozzava le Alfa di Nuvolari e, con la casa del Biscione, ha firmato un lungo elenco di capolavori dell'automobilismo (quando non lo faceva con Maserati, Ferrari, Lancia o Fiat, solo per citare le più conosciute).

La firma del carrozziere sta senza dubbio nella doppia gobba sul tetto, riconoscibile nella foto di 3/4 posteriore, un motivo quasi sempre presente nelle auto da lui carrozzate. Questa 348, un po' naif, un po' snob sulle altre 348 della normale produzione, si prende il lusso di "elevarsi" a uno stadio di esclusività molto più in alto grazie a una serie di ritocchi estetici: scudo paracolpi anteriore "pieno", prese d'aria naca sul cofano, prese d'aria laterali senza "baffi", fanaleria posteriore di nuovo disegno. Pochissimi gli esemplari modificati su questa base.

Ferrari 348 Zagato

Ferrari 348 §Zagato

  • shares
  • Mail
42 commenti Aggiorna
Ordina: