Curiosità: concessionario ingaggia una squadra di recupero per riottenere l'auto data in comodato

Bmw Serie 3 F30

Il concessionario BMW Auto uMhlanga di Durban (Sud Africa) ha utilizzato un metodo decisamente poco ortodosso per entrare nuovamente in possesso di una 325i, concessa in comodato d’uso ad un cliente che in realtà non aveva il diritto di utilizzarla. Quest’ultimo si è infatti lamentato della sua 320d acquistata nel mese di novembre, vettura giudicata difettosa in più componenti e quindi sostituita dalla 325i accordatagli quale auto sostitutiva. Ravindra Jainarain (questo il nome dell’automobilista deluso) avrebbe quindi potuto usufruire di un’auto sostituiva fino a quando la vertenza con BMW e con il concessionario non fosse stata risolta. I titolari del concessionario hanno tuttavia preteso l’immediata riconsegna della 325i, in seguito al rifiuto espresso da BMW nel riparare o sostituire l’auto difettosa. Ritenendo chiusa la vicenda il concessionario ha preteso l’immediata riconsegna dell’auto.

Per rientrare dunque in possesso della 325i la concessionaria ha scelto di utilizzare le cattive maniere, ingaggiando una squadra di recupero inviata direttamente sul posto di lavoro dello sfortunato Jainarain. Questi ha criticato l’atteggiamento maleducato ed offensivo degli “esattori”, precisando inoltre che erano armati e addirittura scortati da un elicottero. La vicenda proseguirà certamente nelle aule di tribunale…

Via | IOL

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: