Aston Martin: nel mirino i motori Toyota?

Aston Martin presenta la nuova V12 Vantage Roadster

Dopo la recente notizia sul downsizing dei propulsori Aston Martin, sembra che il marchio inglese sia interessato ad alcuni motori della gamma Toyota. I propulsori oggetto dell'interesse inglese non sono però i piccoli quattro cilindiri della casa nipponica, ma i V8 ed i V10 montati sulle versioni performanti del marchio Lexus.

Secondo quanto riportato da De Telegraaf, Aston Martin vorrebbe portare sulle proprie vetture il V8 da 5.0 litri della Lexus IS-F, capace di 423 cavalli e 505 Nm di coppia massima ed il V10 da 4.8 litri della Lexus LFA da 560 cavalli e 480 Nm.

Questa notizia potrebbe suonare strana in quanto Aston Martin produce già degli ottimi propulsori V8 ma, se si guarda più profondamente, questa manovra avrebbe dei risvolti economici molto interessanti per il marchio inglese. Acquistando i motori da Toyota, lo sviluppo di nuove tecnologie anti inquinamento verrebbe a costare molto meno, senza dover inoltre rinunciare alla potenza e dover diminuire troppo la cilindrata ed il frazionamento dei propulsori. L'impronta sportiva dei due modelli di Lexus renderebbe il tutto ancor più interessante vista l'impronta classica ma sportiva della gamma Aston Martin.

Aston Martin presenta la nuova V12 Vantage Roadster
Aston Martin presenta la nuova V12 Vantage Roadster
Aston Martin presenta la nuova V12 Vantage Roadster
Aston Martin presenta la nuova V12 Vantage Roadster

  • shares
  • Mail