Lotus Mondial Vehicle Concept: arriva la tre posti da 54 km/l?

Lotus avrebbe condotto lo studio per la realizzazione di una vettura a tre posti spinta da un motore bicilindrico di derivazione motociclistica: la city-car, denominata Mondial Vehicle Concept sarebbe in grado di percorrere ben 54 km con un litro


Secondo quanto riporta Automotive News, Lotus avrebbe condotto uno studio per la realizzazione di una vettura a tre posti spinta da un motore bicilindrico di derivazione motociclistica: la city-car, denominata Mondial Vehicle Concept, avrebbe un peso di appena 522 kg, una sofisticata aerodinamica (Cx di appena 0.19) e sarebbe in grado di percorrere ben 54 km con un litro. Il tutto con prestazioni velocistiche più che brillanti: 0-100 km/h in circa 9 secondi e punta massima di 190 km/h. Costruita sull’ossatura di un telaio in alluminio rivestito con i pannelli della carrozzeria in composito, la tre posti potrebbe essere venduta ad un prezzo a dir poco allettante, 10.000 dollari (pari a 8.150 euro): lo sostiene Darren Somerset, amministratore delegato di Lotus Engineering Nord America, che chiarisce che il progetto sarebbe possibile solo eliminando tutti i “fronzoli” e concentrandosi sulla necessità di risparmiare carburante.

In quest’ultimo senso, con la finalità di contenere kg, i progettisti eliminerebbero tutti i componenti non necessari, come il cruscotto e la strumentazione, sostituiti dallo smartphone a comando vocale del guidatore e da un head-up display; a quest’accoppiata sarebbe quindi affidato il monitoraggio di velocità, riserva di carburante ed impostazioni del climatizzatore. Ma per contenere i costi verrebbero adottate anche soluzioni meno avveniristiche, come ad esempio l’eliminazione dei due sedili posteriori, sostituiti da sedute direttamente modellate sul pianale. Nel cestino della spazzatura anche i pannelli interni.

Si risparmia quindi su comfort e finiture, ma non sulla sicurezza: Somerset sostiene che la MVC risponderebbe alle norme europee in tema grazie alla collocazione del motore, installato sotto i sedili posteriori. Lo spazio anteriore sarebbe quindi adibito all’assorbimento dell’impatto in caso di incidente. Altrettanto intelligente sarebbe la disposizione dei sedili, con uno anteriore e due posteriori, idonea ad offrire protezione da urti laterali ed in coda. Un progetto decisamente interessante anche se, alla luce dell’avanzata architettura costruttiva, il prezzo preventivato appare abbastanza ottimistico. E voi che ne pensate? Comprereste un’auto con queste caratteristiche? La ritenete veramente possibile?

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →