Mini Cooper S R56 - prime impressioni di guida

Mini Cooper S R56Arrivano da Fifth Gear le prime impressioni di guida della prossima generazione della Mini, nello specifico la Cooper S R56, provata dai giornalisti sul circuito olandese di Zandvoort. Nel seguito trovate anche un paio di foto di particolari dei nuovi interni.

"Il feeling della Mini 3.0 è molto simile a quello della Mini attuale. Il motore tira in maniera forte e lineare lungotutto l'arco delle rotazioni. La mancanza del sibile del compressore volumetrico sembra un po' una perdita, in pista, dove l'unico accompagnamento sonoro è ora quello di un generico quattro cilindri, accompagnato dalle grida delle gomme torturate. In un lungo viaggio, siamo sicuri che la colonna sonora più sommessa sarà più che benvenuta."

Continuano con uno sterzo che ha "un piacevole peso contro cui lavorare e risponde molto prontamente in curva". Anche il retrotreno risponde bene in curva al rilascio del gas. Al limite è presente un po' di sottosterzo, ma grazie al differenziale a slittamento limitato (optional) la Mini "è in grado di offrire una trazione fenomenale, considerando le inerenti limitazioni del suo telaio a trazione anteriore".

Meno soddisfacente il nuovo cambio a 6 marce, a causa di movimenti un po' lunghi e della retromarcia a sinistra in alto che disturba un po' in caso di scalata 3a - 2a. I nuovi freni con dischi di maggiori dimensioni sono invece ritenuti "brilliant" (fantastici).

Il tutto si combina in una macchina che ha bisogno di 15 secondi in meno per fare un giro del Nurburgringer Nordschliefe. E con interni molto più ricchi e una posizione di guida molto migliorata.

Via | Motoring File

Mini Cooper S R56 -  interni

Mini Cooper S R56 -  interni

Mini Cooper S R56 -  interni

  • shares
  • Mail
54 commenti Aggiorna
Ordina: