Fiat e Tata - è ufficiale la nuova alleanza

Fiat e TataL'ampliamento dell'alleanza tra il Gruppo Fiat e il Gruppo Tata (pdf) è ufficiale, dopo l'approvazione da parte di entrambi i consigli d'amministrazione.

L'alleanza si articola su due collaborazioni industriali: la prima per la produzione di 100.000 autovetture annue (tra Grande Punto e Nuova Palio) nello stabilimento Fiat di Ranjangaon in India, la seconda per la produzione di 250.000 piccoli motori diesel all'anno, sempre a Ranjangaon. Il Corriere stima in circa 1,5 miliardi di euro il fatturato annuo relativo a queste due collaborazioni.

Come anticipato ieri, le auto e i motori prodotti in India saranno destinati al mercato interno e ad altri mercati emergenti, non all'Europa.

E' previsto inoltre uno studio di fattibilità per espandere l'alleanza all'America Latina, in particolare per la produzione di SUV e pick-up nello stabilimento Fiat di Cordoba, in Argentina.

Sempre il Corriere della Sera sostiene che Fiat starebbe esplorando ulteriori possibilità di accordi: uno per la Cina, uno per lo sviluppo dei pianali del segmento C e uno per i motori di alta cilindrata, anche se al momento non ci sarebbe nulla di concreto. Per quanto riguarda i pianali per il segmento C e i motori di alta cilindrata, Fiat sarebbe, al contrario che negli altri accordi dell'ultimo anno, acquirente anzichè fornitrice di tecnologia.

A quanto si capisce finora il portfolio-marchi del gruppo sembra restare intatto, nonostante le voci che volevano trattative attorno al marchio Alfa Romeo.

  • shares
  • Mail
78 commenti Aggiorna
Ordina: