Assicurazioni auto: la parità tra i sessi costa

Dal prossimo Dicembre le assicurazioni auto vedranno tornare la parità tra i sessi. Fino ad oggi infatti sono state le donne a godere (stranamente) di un trattamento di favore: attualmente pagano molto meno per una polizza rispetto agli uomini, dato che statisticamente sono guidatori meno pericolosi.

Una legge europea porterà un aumento di spesa previsto intorno all'11% per le donne più giovani, con picchi del 25%. Qualche sorpresa positiva invece per i maschi più giovani, che potrebbero veder scendere in maniera interessante le polizze auto. Sul mercato britannico, dove la legge sta suscitando scalpore, si stima in 500 milioni di sterline l'aumento complessivo di spesa per i premi delle assicurazioni auto.

La brutta notizia è che, complessivamente, tutti i guidatori ci perderanno perché i prezzi verranno determinati globalmente in maniera meno accurata e non sarà più possibile fissarli secondo il sesso del guidatore, in quanto informazione ritenuta non gestibile in maniera discriminatoria. Questa transizione nei sistemi di calcolo, tra le altre cose, porterà come conseguenza un valore maggiore per la ricerca online e per i comparatori di prezzi come SuperMoney.

Fonte: This is money | The Independent

Iniziativa realizzata in collaborazione con SuperMoney.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: