Mercato europeo dell'auto: a maggio la flessione è dell'8.7%

Nello scorso mese di maggio le immatricolazioni di auto a livello europeo sono diminuite dell’'8.7% ad 1.106.845 unità. Questa flessione si profila come l’ottava consecutiva e determina un – 7.7% nei primi cinque mesi del 2012, periodo in cui sono state targate 5.442.326 unità. A maggio la crisi del settore ha colpito pressoché tutti i maggiori mercati continentali, oscillando fra il – 4.8% della Germania ed il – 16.2% della Francia. In ripresa la Gran Bretagna (+ 7.9%). Nei primi cinque mesi vanno poi sottolineate le performance di Germania (+ 0.3%) e Gran Bretagna (+ 2.6%), mentre l’Italia ha registrato il tonfo più fragoroso con un – 18.9%.

A livello di singoli marchi Volkswagen accusa una flessione del 7.8%, Peugeot e Citroen diminuiscono rispettivamente del 18.1% e 21.1% e Renault cala del 16.7%. Da sottolineare gli exploit di Toyota (+12.8%), Chevrolet (+16.2%) e Jeep, in aumento di ben 24.2 punti percentuali. Il marchio statunitense e Lancia (+0.4%) sono gli unici del gruppo Fiat a non essere preceduti dal segno meno: Fiat cede infatti il 12%, Alfa Romeo addirittura il 29.7% e Ferrari e Maserati perdono complessivamente il 41%. Il Lingotto ha quindi smarrito 0.3 punti percentuali (dal 7.5% al 7.2%) come quota di mercato.

  • shares
  • Mail
31 commenti Aggiorna
Ordina: