Spagna: il carcere per chi guida a 90 all'ora in città ?

ManetteIl ministro della giustizia spagnolo intende proporre una legge che punisca con il carcere chi guida a più di 90 km/h in città, a più di 160 km/h sulle strade extra-urbane ad un solo senso di marcia e a più di 190 km/h in autostrada. D'accordo che, come dice il ministro, "Il costo economico e umano degli incidenti stradali è diventato insostenibile e insopportabile", ma le pene sembrano "pesantine" (da 2 a 6 anni).

Tra l'altro, non so se ci sia una semplificazione giornalistica, oppure se davvero si pensa di punire allo stesso modo chi fa la sgasata a 90 all'ora su un vialone deserto di notte e chi guida a 90 all'ora per carruggi in pieno giorno.

Non so neanche se in Spagna il rispetto dei limiti sia ancora più episodico rispetto all'Italia ma, come al solito, il problema non è tanto l'entità della pena, quanto la certezza della stessa: per fare rispettare il codice stradale è necessario fare controlli più capillari e sanzionare più frequentemente i trasgressori, oppure basta il tintinnio di manette per avere automobilisti modello ? Tornano in mente le molto Italiane leggi sulle "manette agli evasori" e la loro efficacia non proprio leggendaria.

  • shares
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: