Rolls-Royce Phantom elettrica: clientela con troppi pregiudizi per poterla produrre

Rolls Royce 102EX - Salone di Ginevra Live 2011

Arriva un'ennesima conferma da Motor Trend: la Rolls-Royce elettrica rimarrà fantasia ancora per qualche anno. Nonostante la casa inglese abbia dimostrato, attraverso la 102 EX Concept presentata al Salone di Ginevra, la volontà di dare un motore ad elettroni alla berlina più lussuosa del mondo, sembra che la clientela Rolls sia del tutto indifferente a questo genere di prodotto.

A motivare l’avversione verso una variante elettrica di grande serie della Phantom, ci sarebbero motivazioni alquanto discutibili: in primis la paura di un’autonomia complessiva limitata e, soprattutto, il timore che l’auto possa perdere di colpo la sua esclusività. E poi ci sarebbe la questione delle ricariche: il tipico cliente di queste vetture potrebbe mai pensare di dover programmare un viaggio in funzione dei punti di ricarica? Potrebbe convivere con la consapevolezza che la ricarica delle batterie richiede qualche ora? Assolutamente no. Almeno per il momento. Motivazioni sufficienti per mettere in soffitta il progetto? Per la clientela Rolls-Royce certamente si. E la casa madre non può che sottomettersi a questa opinabile volontà...

Rolls Royce 102EX
Rolls Royce 102EX
Rolls Royce 102EX
Rolls Royce 102EX

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: