Curiosità: chi utilizza l'auto per lavoro boccia le vetture elettriche

Renault Twizy

L’azienda britannica ALD Automotive ha condotto una ricerca per valutare la disponibilità di 1.000 automobilisti nell’abbandonare una vettura tradizionale in favore di un’auto elettrica. Lo studio ha tuttavia coinvolto una particolare fascia di automobilisti, ovvero chi utilizza una vettura per lavoro e con frequenza quotidiana7yu6bng. Oltre sei intervistati su dieci hanno scartato l’ipotesi di sostituire la propria vettura con un’automobile elettrica, indicando la scarsa autonomia (78%) e l’assenza di una rete infrastrutturale per la ricarica (77%) quali principali motivi a giustificare il diniego.

Solamente il 6% del campione ha rivelato di essere disposto ad effettuare il passaggio, mentre il 32% ha ammesso di poter considerare l’opzione in futuro. Questi ultimi apprezzano nello specifico la possibilità di ridurre le emissioni inquinanti (73%) ed i costi di gestione (69%). Il 35% dei 1.000 intervistati ha infine rivelato che non intende passare ad un automobile elettrica perché scettico a proposito di un effettivo calo delle emissioni. Questa indagine si rivela particolarmente significativa in quanto effettuata da una fra le maggiori società britanniche nel noleggio a lungo termine di automobili. I suoi clienti sono quindi decisamente scettici nell’avvicinarsi ad una tecnologia ancora poco accattivante, sebbene possano disporre dell'auto con la modalità del leasing.

Via | Next Green Car

  • shares
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: