Curiosità: Akio Toyoda seleziona le sue automobili giapponesi preferite

Akio Toyoda

L’amministratore delegato Toyota ha risposto con divertimento e sincerità ad una domanda postagli da AutomotiveNews, interessato a conoscere parte delle sue automobili preferite. Il quesito è stato però accompagnato da un vincolo: le vetture devono essere giapponesi e prive del marchio Toyota. Akio Toyoda, 56enne nipote del fondatore, ha da subito indicato due miti dell’automobilismo e vetture simbolo dell’eccellenza giapponese: le Skyline ed NSX rappresentano a suo dire le migliori proposte di Nissan ed Honda.

Toyoda ha poi abbandonato il segmento delle sportive ed optato – non senza sorpresa – per il Mitsubishi Pajero, vero simbolo dei tre diamanti ancor più delle varie Lancer EVO. Il voto espresso nei confronti di Mazda non poteva non essere influenzato dal motore rotativo. Per questo motivo Toyoda ha indicato la Cosmo Sport Roadster, ovvero la prima automobile munita di un propulsore con architettura rotativa. L’ad si è infine dimenticato di votare la miglior Subaru ed ha espresso un’ultima preferenza per la Isuzu Bellett, ovvero una sportiva dalla proporzioni mignon prodotta fra il 1963 ed il 1973. Come ricorda Carscoop è stata la prima automobile giapponese a ricevere la definizione GT (1964).

Foto | Bloomberg

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: