Cina: una Ferrari 458 Italia danneggia antiche Mura di una città durante evento promozionale; la posizione del costruttore italiano

Problemi per Ferrari in Cina: per una trovata commerciale, una 458 Italia nuova di zecca (su quel mercato venduta a 950.000 dollari) è stata trasportata sul tetto delle antiche Mura della città di Nanchino. A seguito delle evoluzioni che vedete in video, tuttavia, sembra che il monumento sia stato irrimediabilmente danneggiato con le classiche “strisciate” nere, lasciate a terra dai pneumatici fumanti. Queste ultime sono rimaste impresse sul mattonato e gli addetti alle pulizie non sono riusciti a cancellarle. La parte danneggiata sarebbe quella vicino al Gate of China: un'antica entrata cerimoniale che risale alla dinastia Ming (1368-1644).

In Cina, un mercato sempre più importante per il marchio italiano, è esplosa la polemica: secondo l’agenzia di stampa “Xinhua”, sul web si sprecherebbero le critiche contro la casa del Cavallino. Sembra che la colpa di questo increscioso incidente sia di un agente di vendita locale che avrebbe organizzato l’iniziativa col benestare dei alcuni funzionari locali, spendendo 12.000 dollari per una gru sollevatrice. "Non possiamo tollerare che la Ferrari abbia usato un'antica porta della città per fare un'esibizione e rovinarla. Chi non rispetta la città, non merita di stare qui". Sono le parole, severe ma comprensibili, di un cittadino locale. "Una Ferrari da 6 milioni di yuan lungo le mura della città antiche di 600 anni. Cosa stanno facendo le autorità di Nanchino? E' così triste" ha scritto un blogger di nome Baobei Fei. Per Yang Guoqin, esperto di restauri, le lesioni potrebbero essere irrecuperabili: "Il danno strutturale può sembrare invisibile al momento, ma è molto deleterio".

Abbiamo contattato Ferrari per saperne di più e la casa italiana affrettata a ribadire il suo impregno per risolvere i danni causati dall’iniziativa. C’è tuttavia da sottolineare che anche l'Amministrazione della città sta mettendo sotto torchio i funzionari che avrebbero dato il via libera all’iniziativa, responsabili di aver autorizzato l’evento senza aver avuto autorizzazioni specifiche. Ufficialmente, la colpa dell’increscioso incidente è da attribuirsi ad uno sconsiderato dipendente del distributore cinese che, senza autorizzazioni né da parte di Ferrari Cina né di quella di Ferrari Italia, avrebbe autonomamente iniziato a compiere quanto si vede nel video, trasformando quello che inizialmente doveva essere un evento statico (servizio fotografico a vettura ferma) nella vicenda sopra descritta. Ferrari ha inoltre precisato che farà tutto quanto il possibile per rimediare ai danni provocati che, secondo Maranello, potrebbe essere reversibili. Rimaniamo in attesa di aggiornamenti.

Ferrari 458 Italia 20th Anniversary Special Edition
Ferrari 458 Italia 20th Anniversary Special Edition
Ferrari 458 Italia 20th Anniversary Special Edition
Ferrari 458 Italia 20th Anniversary Special Edition

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina: