Nuovi motori benzina Jaguar: arrivano un 2.0 turbo ed un 3.0 V6 sovralimentato per XF, XJ ed F-Type

Nuovi motori benzina Jaguar: arrivano un 2.0 turbo ed un 3.0 V6 sovralimentato per XF, XJ ed F-Type

Jaguar presenta due inediti motori benzina ad iniezione diretta, il nuovo e potente V6 3.0, sovralimentato mediante compressore volumetrico, ed il 2.0 I4 Ti, un interessante quattro cilindri turbo. Il 3 litri V6 S/C sarà disponibile in due versioni: la più “tranquilla” da 340Cv e 450Nm di coppia massima è stata studiata per trovare posto nel cofano di XF e XJ; la più spinta variante da 380Cv e 460Nm è invece esclusivamente riservata all’attesissima sportiva F-Type.

Da notare che in quest’ultima declinazione, il 3.0 litri V6 eroga quasi 127 Cv per litro, il rendimento specifico più alto di qualsiasi altro motore Jaguar. Nella XF il 3.0 V6 S/C andrà a sostituire il V8 5.0 litri aspirato in tutti i mercati nel 2013. Nella XJ invece, il V6 da 3000 cc rimpiazzerà il V8 aspirato nella maggior parte dei mercati per il 2013.

Il motore 2.0 litri I4 Ti, eroga 240 Cv di potenza e 340 Nm di coppia motrice e sostituirà il motore 3.0 litri AJ-V6 aspirato a benzina nelle berline XF e XJ. Entrambi i propulsori a 4 e 6 cilindri sono abbinati al cambio automatico ZF ad otto rapporti ed il 3.0 sarà inoltre disponibile con il sistema Start/Stop.

Nuovi motori benzina Jaguar: arrivano un 2.0 turbo ed un 3.0 V6 sovralimentato per XF, XJ ed F-Type
Jaguar XJ Sport Pack
Jaguar XF Sportbrake - Salone di Ginevra 2012 Live
Jaguar F-Type

3.0 V6 S/C Sovralimentato: tocca la più alta potenza specifica mai raggiunta da un propulsore Jaguar

Il potente V6 deriva direttamente dal possente 5.0 litri V8 della casa del Giaguaro: rispetto a quest’ultimo si caratterizza, come accennato sopra, per una potenza specifica più elevata anche rispetto a quella espressa dalla versione sovralimentata del V8, installata sulla XKR-S. Il nuovo V6 quadrialbero condivide la sua costruzione interamente in alluminio con il V8, con il blocco pressofuso leggero completato con i cappellotti dei cuscinetti principali imbullonati a croce per aumentare la rigidità. Le testate con quattro valvole per cilindro sono costruite in alluminio riciclato: le stesse sono controllate da un sistema di fasatura variabile indipendente (DIVCT), che viene attivato dalle coppie positive e negative generate dal movimento delle valvole d'aspirazione e scarico.

Il nuovo 3 litri è inoltre dotato di iniezione diretta spray-guided (SGDI), con pressioni di esercizio fino a 150 bar. Il rapporto di compressione è portato da 9.5 nel V8 sovralimentato a 10.5:1, migliorando ulteriormente il risparmio di carburante e la riduzione delle emissioni. Il sistema di sovralimentazione, un compressore volumetrico Roots a doppio rotore, è montato fra le due bancate, in seno alla «V» del motore. Non manca un intercooler più compatto e leggero rispetto a quello adottato sul V8. Nuovo per il 3.0 V6 S/C è anche il controllo di spinta del compressore, controllato elettronicamente dal nuovo software di gestione motore Bosch, che offre guadagni d'efficienza fino al 20%.

Jaguar assicura che il 3.0 V6 S/C, nella sua variante più potente da 380 Cv, non ha subito alcuna modifica all'hardware o alle apparecchiature ausiliarie al fine di ottenere valori superiori di cavalleria e coppia motrice rispetto alla versione da 340 Cv. Questo risultato è stato altresì ottenuto grazie alla ricalibrazione della valvola bypass e della farfalla del compressore volumetrico per aumentare la spinta senza impattare i livelli delle emissioni.

2.0 I4 TI 240 Turbo: downsizing, ma senza rinunce

“L'introduzione del 2.0 litri I4 Ti 240 nella gamma delle berline Jaguar XF e XJ è una risposta chiave alle sempre crescenti richieste della legislazione e dei clienti”. O, se preferite, si tratta della necessità di fare Downsizing. Il motore 2.0 I4 Ti 240 utilizzato nella XF e nella XJ è disposto longitudinalmente ed è accoppiato alla stessa trasmissione automatica ad otto rapporti della 3.0 V6 S/C.

Se il V6 è il propulsore Jaguar con la potenza specifica più alta di sempre, il 2.0 può vantare un primato altrettanto interessante: con un peso di 138 kg, è il più leggero motore mai prodotto dal costruttore. Merito delle dimensioni compatte e della costruzione interamente in alluminio. Eroga 240 Cv a 5.500 g/minuto (con una potenza specifica di 120 Cv per litro) e 340 Nm di coppia tra i 1.800 e 4 000 giri/min,.

Il 2.0 I4 Ti 240 utilizza un turbocompressore a bassa inerzia, alimentato tramite un collettore di scarico leggero, a parete sottile, che consente al motore di entrare in temperatura ottimale più velocemente, abbassando ulteriormente le emissioni. Sia le valvole d'aspirazione che quelle di scarico sono dotate di fasatura variabile, con il target di massimizzare coppia, prestazioni a basso regime e guidabilità. Il 4 cilindri utilizza inoltre degli speciali rivestimenti sui pistoni e sulle punterie al fine di ridurre l'attrito interno.

SPECIFICHE TECNICHE

3.0 litri V6 340 Cv Sovralimentato a benzina

Tipo di motore: V6, benzina, sovralimentato
Cilindrata (cc): 2,995
Alesaggio/corsa (mm): 84.5/89
Potenza massima: 340 Cv a 6,500 rpm
Coppia massima (Nm/rpm): 45o fra 1,800-4,000 rpm
0-60 mph (secs): 5.7 (in XF e XJ)
Velocità massima: 250 km/h (autolimitata)

3.0 litri V6 380 Cv sovralimentato a benzina (F-TYPE)

Tipo di motore: V6, benzina, sovralimentato
Cilindrata (cc): 2,995
Alesaggio/corsa (mm): 84.5/89
Potenza massima: 380 Cv a 6,500 rpm
Coppia massima (Nm/rpm): 460 fra 1,800-4,000 rpm
Velocità massima: dato non ancora disponibile

2.0 I4 240 Cv Turbo a benzina

Tipo di motore: benzina a quattro cilindri, in linea, Turbo
Cilindrata (cc): 1999
Alesaggio/corsa (mm): 87.5/83.1
Potenza massima: 240 Cv a 5500 rpm
Coppia massima (Nm/rpm): 340 fra 1800 - 4000 rpm
0-60 mph (secs): 7.5 (in XF e XJ)
Velocità massima: 240 Km/h (in XF e XJ)

  • shares
  • Mail
30 commenti Aggiorna
Ordina: