General Motors: esplosione al centro prove di Warren. Erano in corso test su nuove batterie

General Motors nega lo svolgimento di test su nuove batterie, ma un giornalista scrive il contrario

Alle 8.45 di ieri mattina si è verificata una deflagrazione presso il General Motors Technical Center di Warren, vicino a Detroit. L’esplosione ha ferito quattro dipendenti in modo lieve ed un quinto ha riportato conseguenze più serie, ma non è comunque in pericolo di vita. Lo riporta una nota ufficiale della stessa General Motors, che si è poi affrettata a precisare che “l’incidente va imputato ai collaudi estremi cui vengono sottoposti i nuovi tipi di batterie” e che non c’è alcun tipo di correlazione con i problemi già accusati dalla Chevrolet Volt. Nessun tipo di batterie per automobili di serie risulterebbe quindi coinvolto nel fattaccio.

Il Detroit News tuttavia fornisce una versione differente e cita una fonte interna al gruppo GM. Al momento dell’esplosione i tecnici stavano infatti collaudando le batterie fornite dall’azienda statunitense A123, che andranno poi ad equipaggiare la Chevrolet Spark elettrica. La portata di questa rivelazione viene immediatamente disinnescata da Michelle Krebs, analista del settore auto motive. “Gli scettici collegheranno l’esplosione a quanto successe alla Chevrolet Volt – commenta intervista da CBS News –. L’incidente innanzitutto merita ulteriori indagini, quindi è impossibile da stabilire una correlazione, ma è lampante che questi inconvenienti mettano in luce la severità dei collaudi”.

Via | Carscoop

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Brevi

Link a notizie brevi sul mondo dell'auto

Tutto su Brevi →