RC gratuita su auto nuova? Può essere un boomerang

La Responsabilità Civile gratuita offerta sulle auto nuove può nascondere delle insidie e bisogna fare attenzione alle clausole del contratto.

MX5incidentata

È diventato ormai comune nelle formule di vendita di auto nuove quella di ingolosire i clienti tramite l'inclusione della Responsabilità Civile gratuita per un anno. Da Adiconsum però arriva un monito a fare attenzione a questo tipo di copertura offerto dalle Case. A prima vista sembrano dei begli alleggerimenti di spesa ma bisogna fare attenzione a tutte le clausole in gioco e soprattutto capire cosa ne sarà della vostra assicurazione una volta finito il primo anno di copertura.

Innanzitutto, prima di sottoscrivere un contratto del genere, domandate a chi verrà intestata la copertura. La maggior parte delle volte si tratta di polizze collettive intestate alla Casa o di polizze con franchigia. I nodi al pettine infatti vengono dopo il primo anno: nel caso di contratti con franchigia, interrompendo la "storia" della classe bonus-malus, se questa verrà successivamente ripresa, l'attestato di rischio sarà fatto ripartire dalla 14esima o peggio dalla 18esima classe, vanificando con buona probabilità tutto il risparmio.

Nel caso poi il contraente sia un neopatentato potrebbe perdere il diritto ad usufruire del cosiddetto "decreto Bersani", quello in base al quale si può acquisire la classe di merito di un familiare convivente. Quindi occhio a quello che firmate e valutate caso per caso se l'offerta può essere conveniente per voi.

Foto | pixabay

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: