Maserati: le vendite aumenteranno di quasi dieci volte entro il 2015

L’amministratore delegato Harald Wester vuole prima raddoppiare la rete vendita

di valsy

Maserati Kubang al Salone di Detroit

Per Maserati il 2013 va indicato senza dubbio alcuno quale “anno zero”. Debutteranno infatti le nuove Quattroporte e baby-Quattroporte, berline d’altro profilo e dai notevoli contenuti destinate a svolgere un ruolo fondamentale nella politica d’espansione elaborata dall’amministratore delegato Harald Wester. Proprio il manager austriaco ha posto l’accento su un particolare elemento di cui in pochi finora avevano tenuto conto. “Entro la fine del 2013 dovremo necessariamente raddoppiare la nostra rete vendita – spiega Wester ad AutomotiveNews –. Dagli attuali 250 concessionari passeremo a 500”. La gran parte di questa espansione verrà portata a termine nel 2012 e sarà propedeutica al massiccio incremento delle vendite.

Dalle 6.159 vetture immatricolate nel 2011 (ed auspicate nel 2012) si passerà alle 40.000 del 2014 ed alle 55/60.000 dell’anno seguente. Wester e l’intera dirigenza Maserati hanno quindi attribuito la dovuta rilevanza alla rete vendita, altrimenti insufficienti per soddisfare le richieste di chi in futuro sceglierà una vettura del Tridente rispetto alle “solite” tedesche di segmento F ed anche E. La nuova Quattroporte verrà esposta in prima mondiale ad inizio 2013 con prezzi di 100/125.000 euro, mentre l’inedita baby-Quattroporte andrà ad occupare la fascia di prezzo compresa fra 55.000 e 75.000 euro dove attualmente spopolano le berline della triade Audi, BMW e Mercedes. Nel terzo quarto del 2014 verrà poi introdotto il Kubang, seguito nel 2015 dalla nuova GranTurismo.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Uncategorized

Tutto su Uncategorized →