Bollo auto storiche 2015, com'è la situazione nelle varie regioni

Cerchiamo di capire in quali regioni si deve pagare per intero e dove ci sono esenzioni o riduzioni.

Alfa_164_fronte

Il termine per pagarlo è scaduto ovunque ma la confusione regna sovrana in una materia che il governo centrale ha voluto chiudere in gran fretta a fine 2014, millantando grandi entrate per l'erario e non imparando nulla dal grosso autogol già segnato col superbollo sulle auto "sportive" sopra i 185 KW.

Il bollo auto è una tassa di competenza regionale e molte regioni stanno decidendo la propria posizione a riguardo, mantenendo le esenzioni e riduzioni preesistenti o accogliendo la direttiva del governo. Le auto storiche, quelle dai 20 ai 29 anni di età, godono di esenzione o riduzione del bollo nelle seguenti regioni o province:

- Basilicata
- Bolzano
- Emilia Romagna
- Lombardia
- Piemonte
- Toscana

Campania, Friuli Venezia Giulia e Veneto invece avrebbero ancora in programma delle mozioni per contrastare l'entrata del bollo "pieno", ma è ancora tutto da vedere. Io stesso sono rimasto spaesato e vi invito a seguirci per aggiornamenti su una questione in cui, nella maggior parte dei casi, è un'impresa solo capire come e quanto pagare.

P.S. Trovate giusto che verranno applicate delle more per pagamento in ritardo anche nelle regioni dove il contribuente non ha avuto disposizioni chiare, certe e tempestive?

Foto | Wikimedia Commons

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: