La soluzione per snellire il traffico? In Canada pensano alle corsie di ghiaccio

La proposta è stata formulata da uno studente laureando in architettura del paesaggio. I costi rimangono sconosciuti, ma un funzionario pubblico l'ha commentata con entusiasmo.

La responsabile all’urbanistica di Edmonton (Canada) ha commentato in termini estremamente favorevoli la proposta avanzata da Matt Gibbs, architetto del paesaggio, a cui va riconosciuta la paternità di un’idea validissima in termini di mobilità urbana: il ragazzo ha proposto di ricoprire di ghiaccio una sorta di anello cittadino, lungo 11 chilometri, in maniera da renderlo percorribile con i pattini e con l’obiettivo di velocizzare gli spostamenti quotidiani.

Della vicenda si è occupato il Global News. “Sarebbe un’idea eccezionale – il commento di Susan Holdsworth, city planner della città –. Stiamo valutando quelle opportunità che una città dal nostro clima inevitabilmente offre”. La proposta è tornata d’attualità nei giorni scorsi, ma risale a quando Gibbs frequentava l’University of British Columbia.

Il ragazzo ha suggerito di utilizzare marciapiedi ed un tratto di ferrovia abbandonata, che d’estate verrebbero poi percorsi da ciclisti o pedoni. Lungo il percorso verranno poi allestiti luoghi di ristoro e locali in cui trovare conforto. Edmonton è la quinta città della nazione. Da novembre a marzo, le temperature medie massime oscillano fra i 2,1 ed i -7,3 gradi celsius.

  • shares
  • Mail