CES 2015: Volvo e la tecnologia salva ciclisti

Al Ces Volvo mostra la nuova XC90, ma soprattutto una nuova tecnologia che aumenta la sicurezza, anche dei ciclisti.

CES 2015 Volvo - Agli svedesi piace lavorare in gruppo, e lo dimostrano anche a Las Vegas dove all'interno dello stand Ericsson c'era un interessante progetto di Volvo. Si, perchè l'innovazione non passa solo dai nuovi modelli, come la XC90. Da sempre protagonista sul fronte sicurezza, Volvo rivolge la propria attenzione anche ai ciclisti.

Volvo_CES_2015_1Il progetto sulla carta è semplice, l'applicazione è complessa ma nello stesso tempo affascinante. E' possibile sapere la posizione di un ciclista grazie ad una delle tante app con GPS dedicate appunto al mondo delle due ruote. Allo stesso modo è possibile sapere la posizione delle automobili tramite il GPS di bordo. Inviando questi dati nel "cloud", in questo caso il servizio fornito proprio da Ericsson, ed incrociandoli, è possibile prevedere possibili punti di impatto. Il ciclista sarà avvisato tramite alcuni led e vibrazioni integrati nel casco, oppure sarà l'automobile ad arrestarsi automaticamente.

Volvo XC90Chiaramente si aprono scenari relativi alla privacy dei quali abbiamo discusso ampiamente su Downloadblog. Sasha Heinger, Director Strategic Brand Communications di Volvo, ci ha però confermato che i dati apparterrano sempre agli utilizzatori, non saranno mai usati per altri scopi. Lo stesso Heinger ha precisato che questo è un progetto appena nato, anche per esplorare tutte le possibilità che la tecnologia ci offre. Per Volvo deve quindi essere visto come un punto di partenza piuttosto che un punto di arrivo.

Effettivamente il discorso può essere ampliato ad altre categorie di veicoli, con tutta la complessità del caso. D'altra parte il CES è fatto proprio di questo: uno sguardo su ciò che la tecnologia può offrirci da qui ai prossimi anni.

  • shares
  • Mail