Il viadotto crolla in sei giorni. La rabbia di Matteo Renzi

L'opera è stata inaugurata tre mesi in anticipo rispetto alla naturale scadenza dei lavori. Non è durata molto, però: per franare le sono bastati appena otto giorni.

2015_matteo_renzi

Il premier ha espresso rabbia e fastidio nel commentare quanto accaduto sul viadotto Scorciavacche 2, tratto della statale Palermo-Agrigento inaugurato lo scorso 23 dicembre e franato 8 giorni dopo. “Solo per una fortunata coincidenza non si è fatto male nessuno, ma questo non cambia di una virgola le colpe dei colpevoli – leggiamo sulla pagina Facebook di Matteo Renzi –. Ho chiesto ad Anas il nome del responsabile: è finito il tempo degli errori che non hanno mai un padre. Pagheranno tutto". Maurizio Lupi, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha definito l’episodio “inaudito e inaccettabile”.

I fatti risalgono a domenica, quando l’ANAS ha chiuso il tratto della statale 121 compreso tra il chilometro 226 e il chilometro 227, in prossimità di Mezzojuso. Qualche ora prima, sul viadotto Scorciavacche 2 era sprofondata metà carreggiata e la restante veniva attraversata da un profondo solco. L’ANAS ha aperto un’inchiesta ed ordinato nel minor tempo possibile la riapertura della carreggiata, disponendo l'installazione di un impianto per il monitoraggio di tutte le strutture su cui si regge la strada. L’opera è stata realizzata dalla Bolognetta Scpa, raggruppamento di imprese vincitore dell’appalto da complessivi 13 milioni di euro.

Da parte sua l’azienda costruttrice ha spiegato che “si è verificato un cedimento del corpo stradale in rilevato, per una tratta di circa 40-50 metri. […] Il cedimento della sovrastruttura stradale è riconducibile ad un cedimento del terreno di fondazione del corpo stradale con innesco di uno scivolamento verso valle di parte del rilevato, si tratta quindi di movimento di roto-traslazione. Nessuno dei sopracitati fenomeni, cedimento in fondazione e scivolamento verso valle, interessa le nuove opere costituite dai viadotti Scorciavacche 1 e Scorciavacche 2”. Anche la Procura di Termini Imerese ha aperto un’inchiesta.


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: