Mercedes: nei prossimi anni crescerà la condivisione di piattaforme e componenti

Mercedes ML 63 AMG

Una priorità assoluta, quella di massimizzare le sinergie interne e tagliare i costi di produzione: nei prossimi anni Mercedes spingerà con forza verso la condivisione di piattaforme e componenti tra i vari modelli della sua gamma. Ad annunciarlo è stato Thomas Weber, che ha rilasciato un'intervista ad Automobilwoche.

Il responsabile ricerca e sviluppo di Daimler AG ha precisato che l'ambizioso obiettivo della casa è quello di tagliare i costi di 1,5 miliardi di euro ogni anno, a partire dal 2014. Come? Realizzando moderne piattaforme estremamente versatili e puntando su pochi componenti intercambiabili sui vari prodotti. "Invece di partire dal foglio bianco nello sviluppo di ogni vettura, suddivideremo la nostra produzione in tre grandi aree: i modelli a trazione posteriore, i SUV e le compatte a trazione anteriore. Inoltre abbiamo già sviluppato ben novanta componenti utilizzabili su tutti i segmenti", ha affermato Weber.

Sul breve termine inoltre, esiste anche un dettagliato piano di crescita che riguarda i volumi di produzione: quest'anno il marchio Mercedes punta a vendere circa 1.420.000 unità, per una crescita pari al 13% rispetto al 2011. Considerando anche i brand Smart e Maybach, il gruppo intende raggiungere quota 1.520.000 unità. Per il 2013 il target è fissato a 1.670.000 unità.

Via | AutoWeek.nl

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: