Mazda MX-5: nuova ricostruzione grafica della prossima generazione

mazda_mx-5

Più leggera della NA, la mitica prima generazione della Mazda MX-5. Il futuro modello della spider giapponese lancia proprio questa ambiziosa promessa: l'obiettivo degli ingegneri di Hiroshima, che sono attualmente al lavoro sulla scoperta, è quello di recuperare lo spirito originario della Miata, un po' smarrito con l'attuale terza generazione.

La drastica dieta cui sarà sottoposta la MX-5 porterà a un'esperienza di guida più "pura" che mai: per capirci, il target di Mazda è quello di portare la massa a secco del modello sotto quota 900 kg. L'attuale Lotus Elise 1.6 pesa esattamente 875 kg, tanto per fornire un metro di paragone. Più rigida del 30% rispetto all'attuale, la scocca della prossima MX-5 sarà anche più leggera del 10%, grazie al vasto impiego di acciai ad altissima resistenza.

Insieme all'alleggerimento complessivo, ci sarà anche un vasto lavoro di affinamento che coinvolgerà sospensioni e sterzo, completamente riprogettati allo scopo di offrire più agilità nel misto stretto e più stabilità alle alte velocità. La nuova MX-5 porterà inoltre al debutto una nuova gamma motori, in sostituzione del 1.8 e del 2.0 attuali: a rimpiazzarli dovrebbe arrivare un compatto 1.3 turbo che si preannuncia molto interessante, con le sue soluzioni SkyActiv.

Dal punto di vista del design è ugualmente previsto un passo avanti molto rilevante: a dare l'ispirazione alla futura MX-5 dovrebbe essere la Takeri, prototipo esposto da Mazda al Salone di Tokyo lo scorso novembre. In particolare la griglia anteriore e il trattamento grafico delle superfici saranno molto vicini a quelli della concept, che del resto anticipa anche la prossima generazione della Mazda 6. La presentazione della spider è previsto per fine 2013, con le vendite in programma per l'inizio dell'anno successivo.

Via | AutoExpress

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: