Porsche Restoration Competition: le classiche tornano in vita

Le Porsche Turbo sono protagoniste della Porsche Restoration Competition, la gara di restauro dedicata alle sportive di Zuffenhausen.

L'entusiasmo dato dalla passione è una sensazione indescrivibile. Proprio questo entusiasmo è alla base della Porsche Restoration Competition, una vera e propria gara nella quale gli abili restauratori Porsche si sono sfidati mettendo in mostra le proprie abilità e la propria dedizione. Ogni anno infatti ai Classic Partner Center di Porsche viene lanciata una sfida: riportare una Porsche classica ai fasti di un tempo. Questa gara è divisa in vari campi, si passa infatti dai restauri meccanici alla resa estetica della vettura, fino ad arrivare ad un livello che prende in analisi ogni particolare delle vetture. L'edizione di quest'anno, tenutasi sul circuito inglese di Brands Hatch, ha premiato il Porsche Center di Leicester de il Chartwells Body Repair che hanno prevalso per la qualità della loro realizzazione.

Alla gara sono state iscritte diverse sportive della Cavallina di Stoccarda, tutte caratterizzate dalla presenza di un motore sovralimentato. Proprio quest'anno è infatti il quarantesimo anniversario della Porsche 911 Turbo che è arrivata, quattro decadi e sette generazioni dopo, fino ai nostri giorni. Si è partiti infatti dai 260 cavalli della Porsche 911 Turbo della serie 930 per passare poi ai 300 cavalli del 3.3 litri della 964 che passarono a 320 con l'aggiornamento del 1990, per poi arrivare ai 360 cavalli della Porsche 911 Turbo 993 ed entrare nell'era moderna del raffreddamento a liquido del propulsore boxer.

I flat six si sono infatti poi evoluti diventando prima biturbo per una potenza di 408 cavalli e tornando poi alla singola sovralimentazione alla fine degli anni novanta con la Porsche 911 Turbo 996 da 420 cavalli. Circa 10 anni dopo è stata la volta della Porsche 911 Turbo 997, la prima Turbo della storia ad arrivare a ben 500 cavalli grazie al suo 3.8 litri boxer. Lo stesso motore, aggiornato e modificato si trova ancora oggi sotto il cofano posteriore della Porsche 911 Turbo 991 in una versione da 520 cavalli e 660 Nm di coppia massima.



  • shares
  • Mail