General Motors: allo studio nuovi dischi freno silenziosi


GM sta sviluppando nuovi dischi freno capaci di eliminare i rumori generati dalle vibrazioni nelle fasi di frenata e dovuti all’attrito sviluppato dal contatto con le pastiglie freno: i tecnologici dischi, denominati “Coulomb ad attrito smorzato” (in onore del famoso fisico del 18° secolo), sono dotati di un sottile anello metallico incorporato nel rotore del freno e chiamato ad assorbire le vibrazioni. Questo genere di dischi potrebbero essere adottati sui veicoli GM già a partire dal 2016 (su alcuni modelli già nei prossimi 24/36 mesi).

Sugli impianti frenanti attuali, i rumori sono limitati da materiali con potere fonoassorbente presenti nel ferodo stesso. Ma la loro efficacia è compromessa rapidamente quando si raggiungono elevate temperature di esercizio. L’approccio di GM invece è rivolto al rotore del freno, la porzione dell’impianto che più di tutte genera rumore per via delle generose aree libere capaci di generare vibrazioni. L’anello metallico compreso nella sezione del disco permette di assorbirle eliminando il disagio acustico in frenata. Il sistema frenante , tramite appositi sensori, avverte il guidatore sulla necessità di sostituire i ferodi usurati: così anche i driver che vanno “ad orecchio” per misurare lo stato dei loro freni, potranno dormire sonni tranquilli.

Questa tecnologia GM apre la porta all’utilizzo di impianti frenanti più perforamenti e per questo caratterizzati da dimensioni e pesi più contenuti, a tutto vantaggio della riduzione delle masse non sospese; e quindi del piacere di guida. A lungo termine infatti gli impianti frenanti con la tecnologia Coulomb potrebbero usare materiali capaci di generare un maggiore attrito senza il timore di risultare eccessivamente rumorosi per un uso stradale.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: