Autostrada A27: oltre 100.000 euro di pedaggi non pagati all’anno

Due tecniche per superare il casello senza fermarsi: sfruttare il Telepass di un altro veicolo o utilizzare una Viacard esaurita

Picture in Milan on A1 highway entrance

I furbetti dell’autostrada. Potrebbero essere chiamati così, i numerosi automobilisti (e camionisti) che non pagano il tratto autostradale della A27 tra Venezia Nord e Belluno. Secondo quanto rilevato dalla Polizia Stradale, infatti, ci sono ben oltre 100.000 euro di pedaggi non pagati all’anno su questa tratta veneta. E vengono riportati un paio di casi, come esempio: come un quarantenne trevigiano con 4.000 euro di pedaggi dovuti, oppure una ditta di Milano con addirittura 17.000 euro di mancati pagamenti.

Ma come è possibile evitare il pagamento e le telecamere poste ai caselli? Sono due i metodi, anche non particolarmente complicati, utilizzati dai ‘furbetti’, sempre secondo la Polizia Stradale. Il primo è imboccare il casello in scia di un veicolo provvisto di Telepass, sfruttando così il dispositivo dell’altra vettura per permettere l’apertura delle sbarre e transitare, un po’ come avviene ai tornelli di alcune stazioni della metropolitana, per entrare senza aver pagato il biglietto.

Il secondo è ancora più facile e tranquillo, senza bisogno di essere spericolati, seppur meno efficace. Consiste nell’entrare in uno dei caselli per il pagamento automatico con la Viacard ed inserire una tessera esaurita: in questo modo, viene restituito uno scontrino che permette l’apertura delle sbarre. Questo biglietto dovrebbe essere utilizzato per saldare il debito, entro 15 giorni dalla data di emissione della ricevuta, sul sito internet o in un punto di assistenza, ma viene spesso “dimenticato”. Anche se, a questo punto, arriverà a casa una contravvenzione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: