Il prototipo Scion iM anticipa la Toyota Auris per il mercato nordamericano

Nel 2015 verrà lanciata in Nord America una berlina due volumi a marchio Scion, alter ego della nostra Toyota Auris. Si chiamerà iM ed avrà un'impostazione votata alla sportività.

Scion è il marchio con cui Toyota lancia in Nord America le sue automobili più dinamiche e giovanili. Ad oggi vi sono a listino una utilitaria, un monovolume compatto, un crossover e due sportive, tutte legate da un filo che ha nella sportività il suo colore rosso. Non stupisce pertanto la decisione di realizzare una vettura omologa della nostra Auris, chiamata iM e riconoscibile per l’impostazione stilistica coerente ai fondamenti del marchio: la berlina diventa così più larga, più bassa e più accattivante, monta cerchi in lega da 19 pollici ed un kit carrozzeria disegnato all’apparenza per le competizioni.

La Scion iM ha debuttato in qualità di prototipo al salone di Los Angeles, ma è delle ore scorse la conferma a quella che nessuno considerava una indiscrezione: verrà prodotta in serie, costerà meno di 20.000 dollari (16.000 euro) e sarà esposta in forma definitiva ad aprile, quando a New York si svolgerà il locale salone dell’automobile. Scion ha confermato per il momento che l’automobile manterrà la sua impronta sportiveggiante e resterà dedicata ai giovani, nonostante siano da mettere in preventivo alcune radicali modifiche.

Il pacchetto estetico dovrebbe quindi ispirarsi alla concept car, ma possiamo scrivere con ragionevole certezza che non saranno proposte le sospensioni regolabili, i pneumatici ad alte prestazioni, l’impianto frenante di tipo sportivo (con pinze a quattro pistoncini) e gli specchietti in fibra di carbonio. Il kit estetico verrà anch’esso modificato e sarà meno appariscente, in particolare all’anteriore: qui le prese d'aria sembrano ricoprire più superfice del materiale utilizzato per il fascione. L’acronimo iM significa individual e modern.

  • shares
  • Mail