La Lexus LF-C2 anticipa la RC convertibile?

Il prototipo esposto a Los Angeles viene considerato un ‘semplice’ studio, ma a nostro avviso prefigura la RC convertibile.

Il prototipo LF-C2 ‘rappresenta lo studio di una roadster 2+2’ ed ‘esplora il tema stilistico che vedremo sulle Lexus del futuro’. Questa è la descrizione fornita dal marchio giapponese in merito alla vettura con la quale partecipa al salone di Los Angeles. Noi invece la riteniamo un’anticipazione della RC convertibile, vettura di cui ricalca quasi interamente la parte stilistica e delle quale richiama l’abitacolo. Lexus ovviamente si aspettava questa interpretazione e non fornisce una risposta alla domanda che più ci incuriosisce, dal momento che la LF-C2 è sprovvista della capote.

Resta in noi la curiosità di scoprire se l’eventuale modello di serie resterà fedele al metallo (come la IS) oppure si convertirà alla tela. Il prototipo si caratterizza invece per i cerchi in lega da 20 pollici, per i fanali di tipo full-LED e per la vernice multi-strato, ottenuta al termine di un processo decisamente complesso e macchinoso: si applicano nell’ordine una vernice di base, una di colore grigio, una vernice protettiva ed infine il giallo, nuovamente ricoperto da un liquido protettivo. L’impianto di scarico prevede quattro terminali.

Lexus ha poi ha disegnato un nuovo estrattore posteriore e specchietti laterali di forma aerodinamica, ha ricavato prese d’aria più generose all’interno dei paraurti ed ha ingrandito ulteriormente la già vistosissima calandra, che ora quasi ricorda un’ampolla da laboratorio. Cambia anche lo sportello del baule, ora sagomato e di foggia sportiva. L’abitacolo è rivestito con pelle color ghiaccio e prevede un impianto multimediale gestibile attraverso il Remote Touchpad. Nessuna informazione su motore e trasmissione.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: