Autovelox in Svizzera: segnalare il controllo sui social costa una denuncia penale

Una legge del gennaio 2013 punisce chiunque segnali i controlli ed è intervenuta anche la Polizia Cantonale

Gli autovelox sono uno dei ‘nemici’ degli automobilisti e spesso scatta la solidarietà, per segnalare dove vengono effettuati i controlli ed evitare così di prendere delle multe. Fate attenzione se varcate il confine ed andate in Svizzera: rischiate addirittura una denuncia penale. Infatti, una legge dell’1 gennaio 2013 punisce “chiunque segnali pubblicamente controlli ufficiali della circolazione stradale” o “utilizzi per segnalare controlli ufficiali della circolazione stradale apparecchi e dispositivi che per principio non sono destinati a tale scopo”.

Dunque, non solo se viene usata la classica ‘sfanalata’ (fuorilegge anche in Italia), ma anche se viene segnalata la posizione di un controllo sui social network o su qualsiasi altro mezzo. Ma questa misura normativa non è sembrata abbastanza efficace ed è scesa in campo addirittura la Polizia Cantonale per cercare di debellare questo fenomeno definitivamente. “Parliamo di una decina d’inchieste trasmesse all’ufficio giuridico della Sezione della circolazione e poi finite sul tavolo del Ministero pubblico”, ha spiegato il capitano Marco Guscio, al Corriere del Ticino.

Delle denuncie penali che non solo costano “alcune migliaia di franchi” a chi viene ritenuto responsabile, ma a cui “va aggiunta la spiacevole iscrizione nel relativo casellario giudiziale di una condanna penale”, conclude il capitano della polizia ticinese. Dunque, non una semplice multa o infrazione, ma un vero e proprio reato, che va sporcare la fedina penale dell’autore. Lasciate perdere computer e smartphone, se varcate il confine e vi recate in Svizzera, per evitare spiacevoli conseguenze.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →