La Scion FR-S diventa targa. Debutta al Sema di Las Vegas

La Toyota GT 86 venduta negli Stati Uniti perde il tetto e si trasforma in targa. E' una delle tre vetture con cui Scion partecipa al Sema di Las Vegas.

Le novità Scion per il Sema 2014

La possibilità di vedere una seconda variante di carrozzeria su base Toyota GT 86 è ormai ridotta al lumicino. Il marchio giapponese sembra aver preso coscienza degli scarsi risultati di vendita e non ha dato seguito alle indiscrezioni che ipotizzavano l’arrivo delle versioni cabriolet e berlina. Scion però si è concessa una licenza ed ha promosso lo sviluppo di una variante targa, realizzata dal preparatore Cartel Customs ed esposta in questi giorni al SEMA di Las Vegas (4-7 novembre). Il prototipo si chiama Scion FR-S T1 ed è uguale in tutto e per tutto alla nostra GT 86.

Le modifiche sono limitate alla zona del tetto e del lunotto: quest’ultimo è del tipo a lamelle, mentre il tettuccio in vetro può essere sistemato dietro i sedili. L’elaborazione è completata dai nuovi cerchi in lega (ampi 19 pollici), dal terminale di scarico centrale e da un vistoso pacchetto stilistico, verniciato in Azzuro California Blue. Nel corso della rassegna Scion presenterà anche le x Riley Hawk Skate Tour xB e x Slayer Mobile Amp tC. La prima è un’evoluzione del multispazio xB, qui dotato di suicide doors ed allestito per gli amanti dello skateboard.

Il corpo vettura è relativamente sobrio, mentre l’abitacolo si dimostra assai più accattivante: al suo interno sono presenti un mixer, un impianto audio Pioneer ed un monitor da 32 pollici, oltre a svariati comparti in cui sistemare le tavole. La Scion x Slayer Mobile Amp tC si caratterizza invece per l’aerografia sul corpo vettura, per i due terminali di scarico e per l’incredibile sistema audio Pioneer, i cui amplificatori sono sistemati pure all’interno del portellone posteriore. Un iPad mini svolge funzione di media station.

  • shares
  • Mail