In Florida cade un'automobile volante della Maverick. E' il terzo incidente in tre anni

In Florida è caduta per la terza volta negli ultimi tre anni un'automobile volante della Maverick. Il fondatore dell'azienda è un predicatore.

maverick_flying_car

Due uomini sono rimasti feriti martedì in seguito alla caduta di un’automobile volante, finita a terra e poi avvolta dalle fiamme. Il pilota 49enne ed il passeggero (un ragazzo sulla 20ina) sono stati trasportati d’urgenza presso l’Ocala Regional Medical Center, nella Marion County (Florida), ma le loro condizioni di salute non destano preoccupazioni. Gli inquirenti stanno ancora cercando di chiarire la dinamica dell’incidente, verificatosi – pare – durante un volo di prova.

Il sito Orlando Sentinel ha contattato il National Transportation Safety Board e la Federal Aviation Administration, le cui risposte hanno messo in evidenza una questione che i burocrati devono ancora risolvere: le due organizzazioni non si occupano di automobili volanti, in quanto non le riconoscono come tali. Il veicolo caduto sembra essere un Maverick, prodotto dall’omonima azienda statunitense, nel cui passato ci sono altri due incidenti: nel 2012 un predicatore rimase gravemente ferito dopo che l’automobile volante si schiantò a terra, mentre l’anno scorso un secondo esemplare perse quota e franò al suolo.

La Maverick vola grazie ad una sorta di parapendio e costa 96.000 dollari (75.200 euro). L’azienda è stata fondata da Steve Saint, figlio del noto missionario Nate Saint, che si dedicò ad un progetto di tale caratura per raggiungere più facilmente tribù e comunità in cui divulgare il proprio credo. Saint rimase coinvolto nel primo dei due incidenti.

  • shares
  • Mail