Scende in pista la nuova Aston Martin Vantage

Aston Martin dà inizio ai test su strada della nuova V8 Vantage. Sarà la prima auto di Gaydon ad utilizzare motori di origine AMG?

Le prime foto spia della nuova Aston Martin V8 Vantage

Si rincorrono da mesi le indiscrezioni riguardo il possibile utilizzo di motori AMG sotto il cofano delle future Aston Martin. Queste voci sono giustificate dall'accordo stipulato fra l’azienda inglese ed il gruppo Daimler, volto a definire i contorni di una partnership nell’area tecnica: a Gaydon potranno quindi utilizzare numerosi componenti messi a disposizione da quelli che l’accordo rende nuovi azionisti.

D’ogni modo pare che Aston Martin non abbia alcuna intenzione di abbandonare i V8 oggi destinati alle sue automobili, per cui è stato prolungato l’accordo di fornitura: nel maggio 2013 fa l’azienda inglese ha ottenuto l’usufrutto dei V8 e V12 di origine Ford, oggi costruiti presso l’impianto tedesco di Colonia. Questa introduzione rende più difficile il commento delle fotografie provenienti dal Nurburgring, dov’è stata pizzicata una strana V12 Vantage. Non è difficile immaginare che l’auto ospiti gli organi meccanici della nuova generazione, la cui parte estetica dev’essere ancora ultimata.

Cosa aspettarsi? Quasi sicuramente la nuova Aston Martin Vantage parlerà il linguaggio stilistico della Vanquish, non rinunciando a quelle proporzioni – cofano lungo, sbalzo posteriore ridottissimo – che da ormai 9 anni la rendono una fra le sportive più riuscite e piacevoli in commercio. Il vero punto interrogativo sta nella lingua che invece parlerà il motore: avrà accento tedesco oppure continuerà ad esprimersi in inglese?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: